TOG FANTASIA Illustratori raccontano la Fondazione TOG

16/10/15

In occasione dell’Open Day 2015 Tog, Centro di Eccellenza attivo da quattro anni a Milano per la riabilitazione di bambini colpiti da patologie neurologiche complesse, presenta i lavori creativi di otto illustratori realizzati appositamente per la giornata. Sono otto manifesti in cui viene interpretato in modi molto suggestivi il senso dell’attività di TOG, senso che è custodito nel suo stesso nome, Toghether to go.

Il logo Tog esprime due concetti base. Il primo è il verbo “to go” che indica un camminare, un muoversi, un andare, che può essere il semplice gesto fisico ma anche il senso più evocativo di “darsi un futuro”. Gli illustratori si sono calati nell’orizzonte di bambini a cui Tog in qualche modo permette di muoversi dalla loro condizione. Di non restarne prigionieri. Il “to go” quindi esprime un concetto molto positivo, qualcosa che dà una prospettiva.
Il “to go” esprime anche l’idea di innovazione, di servizi sempre migliori, di soluzioni sperimentate. Tog si muove aprendo frontiere nuove della terapia
Il secondo concetto è espresso da “together” che dà l’idea dell’impresa ad altro tasso di partecipazione. Tog è anche una community, che lega portatori di bisogni e chi cerca di affrontarli. È un legame di condivisione.
Ogni professionista ha prodotto un manifesto (per un totale di otto), che verrà messo in mostra in grande formato durante l’Open Day. Sarà inoltre possibile acquistarli durante l’Open Day nel formato 50x70cm. Il ricavato della vendita verrà destinato alla Fondazione.

Di seguito gli illustratori coinvolti nel progetto TOG FANTASIA:
Marta Mandile
Sarah Mazzetti
Gio Pastori
Tai Pera
Giordano Poloni
Francesco Poroli
Matteo Riva
Jacopo Rosati
Il progetto TOG FANTASIA è stato curato da Matteo Riva

Tog Fantasia News

Iscriviti alla newsletter